domenica , maggio 26 2019
Home / Energia Mentale / In migliaia alla manifestazione contro l’inceneritore

In migliaia alla manifestazione contro l’inceneritore

A “migliaia”, secondo i promotori della manifestazione, partecipano a Firenze al corteo contro la realizzazione del termovalorizzatore nel vicino comune di Sesto Fiorentino (in località Case Passerini) organizzato oggi da comitati di residenti nella piana fiorentina e sigle come Mamme no Inceneritore e Zero Waste Italia.

All’insegna dello slogan in slang toscano ‘Unvisifafare’, rilanciato anche come hashtag della manifestazione su twitter, i manifestanti si sono riuniti al parco di San Donato, nel quartiere di Novoli alla periferia Nord della città, incamminandosi poi verso il centro di Firenze. Punto di arrivo, la centrale piazza della Repubblica, dove sono previsti concerti di Bandabardò, Bobo Rondelli ed altre band ed interventi dal palco.

“Siamo oltre 15 mila”: lo hanno detto rappresentanti delle Mamme NO Inceneritore, una delle sigle che hanno organizzato il corteo contro la realizzazione del termovalorizzatore nel territorio di Firenze. I manifestanti hanno sfilato lungo via Cavour passando davanti alla sede del Consiglio regionale e della prefettura e adesso stanno transitando in piazza del Duomo, diretti al luogo dove si chiuderà la manifestazione, piazza della Repubblica.

“Questa volta li fermeremo: senza la gente non si decide niente”: lo hanno detto dal palco in una piazza della Repubblica gremita di manifestanti alcune delle Mamme no Inceneritore, seguite in coro dalla folla, aggiungendo che il numero dei partecipanti all’evento era salito a “20mila”.

“L’impianto che vogliono realizzare rovescerà ogni anno su Firenze e l’area circostante enormi quantità di sostanze tossiche e cancerogene – ha spiegato un altro degli organizzatori -. E sorgerà ad appena 8 km da piazza del Duomo”. Tra i tanti striscioni esposti, ‘Tutti uniti contro l’inceneritore’, ‘Renzi la piana morde’, ‘Inceneritore e aeroporto nocività/ il profitto devasta la città’, ‘Non bruciate il nostro futuro’, scritto in svariate lingue.

Oltre agli interventi, sono in programma esibizioni musicali, come quella della banda Bardò e dei Gaudats Junk, band che ha eseguito pezzi rhythm n blues usando strumenti realizzati con materiale riciclato.

Bobo Rondelli, un altro artista che aveva dato il suo sostegno alla manifestazione, ha suonato all’inizio del corteo, a Novoli nel primo pomeriggio: tra i brani che ha cantato ed eseguito con la chitarra, insieme ad una delle Mamme no inceneritore, anche l’Inno del Corpo sciolto di Roberto Benigni.

“La manifestazione di oggi contro l’impianto di Case Passerini è stata un buon corteo, nutrito ma non numeroso come ci aspettavamo essendo una manifestazione nazionale”. A dirlo, riferendosi al corteo di oggi a Firenze contro la realizzazione dell’inceneritore e l’ampliamento dell’aeroporto, è il presidente degli Amici della Terra della Toscana Sergio Gatteschi. Gli organizzatori hanno detto di essere 15.000, altre fonti di viabilità e ordine pubblico stimano i partecipanti in circa 5.000.

“Dispiace comunque – afferma Gatteschi – che questa attenzione per l’ambiente sia fuorviata da false informazioni: il recupero di energia con i termovalorizzatori è parte integrante del ciclo dei virtuoso dei rifiuti, gli impianti non provocano alcun pericolo per la salute e per l’ambiente, come ampiamente dimostrato dai dati statistici oggi disponibili: nei dintorni di Montale non è stata rilevata alcuna alterazione della salute dei cittadini, polveri e diossine emesse da quell’impianto arrivano al 5% delle emissioni in quella zona, quando i soli riscaldamenti ne provocano il 40%”.

“Le amministrazioni pubbliche dell’area della piana devono mantenere ben salda la rotta verso la realizzazione dell’impianto: dove si è ceduto alle posizioni del no a tutto l’unico vero risultato è stato un massiccio ricorso alle discariche e all’esportazione dei rifiuti. Sollecitiamo pertanto – conclude Gatteschi – una massiccia campagna per informativa da parte delle istituzioni. Noi comunque proseguiremo con la nostra”.

Fonte: ANSA

Tutte le notizie di Firenze

Leggi Anche

Prende corpo la nuova multi-utility regionale lombarda – Varese Press

I Consigli di Amministrazione di ACSM-AGAM S.p.A., ASPEM S.p.A., AEVV S.p.A., AEVV Energie S.r.l., LARIO …