lunedì , dicembre 17 2018
Home / Cura del Corpo / Capelli. Cute «zen» per una chioma sempre in forma

Capelli. Cute «zen» per una chioma sempre in forma

Una volta che avete trovato il vostro colore (Tangerine o biondo grano che sia), valutato la possibilità di un taglio (anche per capelli ricci), inserito almeno tre acconciature da cinque minuti nel vostro hair planning per tenere «testa» a qualunque tipo di evento last second, lasciate uno spazio alla cura della vostra cute. Sì, perché è fondamentale avere sempre una base sana da cui partire. Soprattutto in estate dove, causa forti esposizione ai raggi solari, vento e bagni in mare o in piscina, la sensibilità del cuoio capelluto viene spesso messa a dura prova.

Top stories

In questo senso i nuovi trattamenti si stanno evolvendo sempre di più verso una dimensione hair-spa dove si fanno protagonisti detersioni delicate a base di ingredienti naturali, massaggi antistress pre e post lavaggio e «spazzolamenti» dolci che regalano benessere alle cuticole.

Ne abbiamo parlato con Nicoletta Luccardi, specialist di Simply Zen, azienda di prodotti haircare che ha come mantra un approccio olistico nella cura della cute e dei capelli.

Henné, mallo di noce, indaco: la colorazione capelli si fa naturale

Sfoglia gallery

Il ciclo di vita del capello: gli errori da non commettere.
«Ebbene si, anche i capelli nascono, crescono e poi…ci abbandonano. Perdere dai 15 ai 50 capelli al giorno rientra nella normalità ma quando la caduta diventa intensa o incessante provocando un diradamento evidente, è necessario rivolgersi al consiglio di uno specialista. L’acconciatore specializzato saprà consigliare il trattamento più adeguato ove l’anomalia sia controllata, lo specialista medico trichiatra qualora ci si trovi di fronte invece ad una vera e propria patologia».

Curare la cute con l’ozio creativo
«E’ importante difendere l’equilibrio del ciclo del capello con tutte le attenzioni necessarie. Condurre uno stile di vita il più possibile salutare e fare attenzione allo stress, responsabile numero uno di caduta dei capelli. A volte basta una passeggiata all’aria aperta, un po’ di corsa, dedicarsi al proprio passatempo preferito o semplicemente un po’ di “ozio creativo” a scaricare le tensioni . Bandire da queste semplici ricette qualsiasi forma di senso di colpa. Controllare il ritmo sonno-veglia e curare la propria alimentazione. Non abusare di caffè, alcool e fumo (disattiva le vitamine antiossidanti) ed evitare l’esposizione del cuoio capelluto non protetto ai raggi solari.Tutti questi fattori possono alterare il ciclo del capello che non rispetterà le fasi e anticiperà il percorso verso la fase telogen,di espulsione del capello».

Caratteristiche di un cuoio capelluto sano
«Un cuoio capelluto sano si presenta di colorito appena roseo, discretamente morbido, al tatto non si deve avvertire alcun sensazione untuosità (eccesso di sebo) o umidità (eccesso di sudorazione).Non si devono apprezzare odori sgradevoli né essere presenti scorie in eccesso».

Hair Gym: i movimenti ideali per rivitalizzare il cuoio capelluto
«Mi piace pensare al cuoio capelluto come una delle parti più importanti del nostro corpo, al quale dedicare altrettante attenzioni, tra queste una vera e propria “ginnastica”. L’ Hair gym, attraverso movimenti dolci ma profondi, rappresenta un metodo efficace e sensoriale che, attraverso movimenti manuali oltre a rilassare il punto in cui viene praticato, sciogliendo tensioni e contratture, porterà un relax benefico di cui godrà conseguentemente tutto il corpo. Le manovre effettuate favoriranno l’elasticità cutanea e una micro-circolazione sanguigna ottimale, con conseguente ossigenazione cutanea, aiutando anche l’eliminazione di eventuali tossine.

Hair Gym per 5 minuti al giorno
«Consigliata anche per l’applicazione di un prodotto specifico, di cui favorirà la penetrazione, l’Hair gym potrà essere effettuata quotidianamente per circa 5 minuti anche senza prodotto, o almeno 3-4 volte a settimana per testarne la reale efficacia. Delicatamente e lentamente muovere le mani sul cuoio capelluto con pressioni graduali e modulate, eseguendo movimenti circolatori alternati a manovre di scollamento cutaneo in cui la cute viene letteralmente preservata dall’ “incollarsi” al cuoio capelluto, prima causa di tensioni e caduta di capelli».

Cosa NON fare: quali strumenti non usare sulla cute
«La scelta dei giusti accessori per il self-care è fondamentale per il mantenimento di una chioma sana ed integra nella sua struttura: da preferire spazzole con setole morbide e pettini a denti larghi, in legno preferibilmente se i capelli sono lunghi e densi. Manovre dolci devono accompagnarne l’utilizzo, non eccedere nelle spazzolature ed evitare di “graffiare la cute” durante l’ utilizzo per non irritarla».

Le accortezze nel lavaggio: acqua calda o fredda?
«Il momento della detersione è fondamentale, sia per l’igiene corretta del cuoio capelluto (ritenuto dal fronte medico la parte del corpo su cui si accumulano più tossine secrete dall’ interno o dovute all’ ambiente esterno), sia per il risultato finale dell’asciugatura. L’acqua dovrà essere abbondante e di temperatura tiepida, così da favorire l’applicazione dello shampoo e non aggredire la cute, di qualunque natura essa sia».

Shampoo quale usare e come applicarlo?
«La distribuzione dello shampoo deve essere fatta senza diluirlo per non togliere efficacia allo stesso. Il massaggio deve essere prima di distribuzione e poi di movimento lento e profondo, mai graffiare o strofinare energicamente cute e capelli pensando di effettuare una migliore detersione. Si potrà ricorrere ad una doccia alternata tiepida-fredda prima dell’ultimo risciacquo qualora si voglia stimolare l’irrorazione del cuoio capelluto. Le nuove formule garantiscono infatti una detersione efficace ma delicata. La scelta del detergente è fondamentale: ogni cute e capello necessitano attenzioni e quindi shampoo differenti, dalle loro caratteristiche individuali, dalla frequenza di lavaggio ma anche dalla stagionalità. Spesso si trascura l’importanza della qualità dello shampoo, che invece rimane la base del nostro beauty per capelli, il prodotto di self care che utilizzeremo più frequentemente e che si prenderà cura dei nostri capelli, da trattare con attenzione, come il più prezioso maglioncino di cachemire».

Bellezza olistica: dai bagni tibetani ai profumi dei chakra agli oli della serenità

#####IMG000000000#####Sfoglia gallery

More

Capelli

Easy hairstyles: come cambiare acconciatura in poche mosse

Capelli

Acconciature estive pronte in 5 minuti

Beauty star

Kate Middleton ci dà un (piccolo) taglio

Leggi Anche

Dermaroller: l’intervento fai da te contro rughe e smagliature

Ogni giorno il mondo del beauty si arricchisce di nuovi prodotti. Tra le ultime proposte …