lunedì , settembre 24 2018
Home / Rimedi Naturali / Argilla, patate, basilico, rosmarino: i rimedi della nonna che non …

Argilla, patate, basilico, rosmarino: i rimedi della nonna che non …

HomeBellezzaModaMammaAmore e PsicologiaSana e in forma

Diete e AlimentazioneSalute e BenessereSport e FitnessForum alimentazione corretta e dietaDifesaRicarica InvernoTutti gli articoli

Video/ In forma con Kevin: gli esercizi per potenziare la resistenza fisica!

4 falsi miti su alimentazione e cancro che tutti dobbiamo conoscere

OroscopoMatrimonioNews GossipBe More HumanProvato da VoiLifestyleVideoGiochiForumAlbums

Home
/ Sana e in forma / Salute Benessere / Argilla, patate, basilico, rosmarino: i rimedi della nonna che non falliscono mai!

iStock

Modifica

I rimedi della nonna? In certi casi possono essere delle cure miracolose! In effetti per i disturbi più comuni i rimedi casalinghi sono molto efficaci, anche se spesso poco conosciuti e usati. Per questo abbiamo raccolto il meglio di tutti questi suggerimenti naturali al 100% per il corpo e la salute di grandi e piccini!

L’innovazione estetica e farmaceutica è in continua evoluzione, ma spesso i migliori rimedi per i nostri piccoli disturbi sono quelli della nonna.
Quante volte abbiamo sentito le nostre nonne ripeterci che struccarsi è fondamentale, che l’acqua di fiori d’arancio è un toccasana o consigliarci chissà quale metodo o intruglio per curare il mal di stomaco? Potrebbero sembrare un po’ al di fuori dal tempo, ma sono tutti rimedi validi, poco costosi e a portata di mano, che possono tornare utili in molte situazioni…

Contro l’acne: argilla, limone e bicarbonato

La diagnosi
L’acne, che incubo! Una volta si pensava di liberarsene dopo i 18 anni, ma ormai non è più così. Piccoli brufoli e infiammazioni del viso che possono rendere la vita un vero inferno. Fortunatamente, le nostre nonne hanno delle soluzioni super-efficaci per curare l’acne in modo naturale.

Il consiglio della nonna
Argilla verde: le proprietà benefiche dell’argilla per la pelle sono note. Per realizzare la famosa maschera di argilla, basterà mescolare un po’ argilla verde mescolato con dell’acqua. Basterà applicare la miscela sulle zone da trattare e lasciarla agire per qualche minuto.
Limone: l’acido citrico ha virtù purificanti. Prima di andare a dormire, applica qualche goccia di succo di limone sui brufoli, e lasciato agire tutta la notte.
Aceto di mele: versa qualche goccia di aceto di mele su un batuffolo di cotone, lascialo agire per 10 minuti e poi risciacqua il tutto.
Per tutti i giorni: prepara delle tisane a base di timo o salvia, aggiungi un po’ di lievito di birra ai tuoi piatti e utilizza il bicarbonto per lavare il viso, diluendone un cucchiaino in un bicchiere di acqua calda.

Per curare il mal di gola: erbe e rape

La diagnosi
Tosse grassa o secca, mal di gola o un leggero raffreddore… Le nostre nonne conoscono bene questi piccoli malanni che si aggirano in famiglia, soprattutto d’inverno. Ecco i loro migliori rimedi casalinghi per contrastarle!

Il consiglio della nonna:
Timo: questa erba, se assunta in tempo, può alleviare il raffreddore o primi sintomi influenzali. Bevila sotto forma di the, tisana o sciroppo.
Rape o cipolle: taglia a fettine sottili delle cipolle o delle rape, lavale e disponibile sul fondo di uno scolapasta. Copri il primo strato con dello zucchero, e continua a strati finché avrai esaurito le rape/cipolle. Appoggia lo scolapasta su un recipiente, posiziona un piatto nella parte superiore e applica una forte pressione, in questo modo potrai raccogliere tutto il succo rilasciato dalle cipolle/rape. Ripeti questa operazione per qualche ora, in modo da raccogliere fino all’ultima goccia. Consumane 3-4 cucchiai al giorno.
Malva: la malva è utile sopratutto per la tosse secca, infatti aiuta ad ammorbidire e a trattare l’irritazione delle mucose. Un decotto di fiori, sarà un ottimo alleato per alleviare il mal di gola e le bronchiti transitorie.

Per i capelli: aglio, tuorli d’uovo e aceto

La diagnosi
Secchi, fragili, opachi, unti o forfora fastidiosa? Tutti questi problemi che riguardano i capelli possono essere risolti grazie ai consigli naturali delle nostre nonne.

Il consiglio della nonna
Tuorlo d’uovo per i capelli opachi: sbatti due tuorli d’uovo e applicali sui capelli leggermente umidi. Lascia agire per una decina di minuti prima di sciacquare e fare il suo shampoo.
Limone per i capelli grassi: basta miscelare qualche qualche goccia di succo di limone con un po’ di acqua calda, per poi strofinare la miscela sui capelli.
Aceto per farli brillare: mentre lavi i capelli, versa 2-3 cucchiai di aceto sui capelli.
Olio per nutrirli: basta applicare un filo d’olio, per esempio quello d’oliva, sulla superficie deo capelli, massaggiare il cuoio capelluto, lasciare agire per qualche minuto e, infine, risciacqua abbondantemente.
Aglio per la forfora: l’aglio è un ottimo antibatterico! Combatte la forfora, favorisce la crescita dei capelli e prevenirne la loro perdita dei capelli. Farne una maschera è la soluzione ideale: basterà lasciar macerare qualche spicchio d’aglio in olio d’oliva per un giorno.


iStock

Per combattere la stanchezza: ribes nero e rosmarino

La diagnosi
Una vita frenetica, poche ore di sonno o spossatezza mentale: la stanchezza è presente nella nostra vita quotidiana, quindi è difficile lottare contro di lei. Quando il sonno non è sufficiente, possiamo rivolgerci ad alcuni rimedi alimentari consigliati dalle nostre nonne.

Il consiglio della nonna
Ribes nero: questo frutto ti darà una spinta energetica! Sotto forma di succo di frutta, tisana, marmellata va sempre bene.
Sale grosso: un bagno di sale marino è l’ideale per riposare la mente e recuperare le forze.
Rosmarino: il rosmarino è uno stimolante intellettuale eccezionale e aiuta a prevenire la stanchezza mentale. Prima di una giornata di divertimento, bevi un buon infuso di rosmarino, lasciandone un ramo in acqua bollente per qualche minuto (non è consigliato per le donne incinte).
Rosa canina: le sue bacche sono ricche di vitamina C e ti permettono di essere sempre al top, sopratutto in inverno. Ti basterà metterle a macerare, insieme a un po’ di frutti di bosco, per una decina di minuti, in un litro di acqua bollente. Filtra il tutto e goditi la tua tisana rigenerante.

Contro le afte: aceto e tisana alla salvia

Diagnosi
Le afte, piccole ferite che si sviluppano all’interno della bocca, oltre ad essere fastidiose possono essere molto debilitanti! Se dopo aver testato tutti i medicinali invano, meglio provare uno dei suggerimenti dati dalle nostre nonne.

Il consiglio della nonna
Aceto: applica qualche goccia di aceto di mele ( anche diluito) direttamente sulla ferita.
Salvia: bere 3 tazze al giorno di the alla salvia è un ottimo modo per promuovere la scomparsa di queste brutte piaghe.
Thè nero: immergete una bustina di tè nero in una tazza di acqua bollente. Quando la bustina si sarà raffreddata, appoggiala direttamente sulla zona interessata.
Succo di limone: diluisci il succo di limone in un po’ di acqua e applica direttamente sulla ferita.

Contro lo stress: lavanda e basilico

La diagnosi
Lo stress, l’ansia, il troppo lavoro… Questi sintomi sono tipici di un’epoca in cui tutto va troppo veloce e spesso ci impediscono di goderci la vita. Fortunatamente, le nostre nonne hanno previsto anche questo e hanno un consiglio tutto al naturale per combattere l’ansia.

Il consiglio della nonna
Lavanda: probabilmente il miglior anti-ansia! Non abbiate paura di posizionare mazzi di lavanda per tutta la casa, l’odore e respirare al primo segno di ansia.
Foglie di basilico: quando lo stress inizia a farsi sentire, strofina le foglie tra le mani e respirane il profumo a pieni polmoni. Ti sentirai subito meglio.
Un bagno caldo: farlo con regolarità ti permetterà di rilassare corpo e mente.
Tisane: camomilla, valeriana, tiglio o di fiori d’arancio, sono i migliori amici dello “zen”.


iStock

Contro l’emicrania: basilico e cipolla

La diagnosi
Se persiste, l’emicrania può davvero rovinare la nostra giornata. Abbiamo provato di tutto: farmaci per eccesso, relax… Per stare meglio, perché non provare questi rimedi casalinghi?

Il consiglio della nonna
Menta: diffondere gli oli essenziali di menta in qualsiasi punto della casa ti può essere d’aiuto per lenire un mal di testa leggero. Puoi anche provare ad applicarlo sulla sommità della fronte.
Basilico: questa pianta è particolarmente consigliato se il tuo mal di testa è causato dello stress. Per esempio puoio preparare un un bagno al basilico: dopo aver portato all’ebollizione 1 litro di acqua aggiungi due rametti di basilico. Togli la pentola dal fuoco, copri e, dopo aver fatto macerare il tutto per alcuni minuti, filtrate e versate l’infuso nella vasca da bagno.
Cipolla: sbuccia e taglia a fette sottili 2-3 cipolle, posizionale in due panni puliti (in modo da fare un piccolo cuscino) e applicalo sulla testa. Ripeti più volte al giorno se necessario.

Per dormire meglio: latte e tiglio

La diagnosi Ci proviamo tutte, ma è praticamente impossibile addormentarsi rapidamente, anche quando siamo stanchissime. E spesso le nostre poche ore di sonno sono disturbate e non riusciamo a risposarci nel modo giusto… Ma il sonno è la base della nostra salute: per dormire come un bebè, meglio seguire i consigli delle nostre nonne.

Il consiglio della nonna
Latte: prima di andare a letto, bevi un bicchiere di latte caldo e, se vuoi, aggiungi un un cucchiaino di miele.
Lavanda: il profumo della lavanda ti aiuterà a rilassarti e a dormire meglio.
Aceto: l’aceto è famoso anche come calmante per la mente. Prima di coricarti, bevi un bicchiere di acqua calda con un cucchiaio di aceto e un po’ di miele.
Tisane: a base di lavando o tiglio

Per combattere i dolori muscolari: olio di origano e arnica per

La diagnosi
Crampi, dolori, distorsioni… Il dolore muscolare può colpire in qualsiasi momento. Per evitare di rimanere bloccate a causa del dolore, possiamo concentrarci su rimedi naturali per rilassare i muscoli.

​Il consiglio della nonna
Origano: questo è un ottimo rilassante. Sotto forma di the, oppure come olio aromatizzato è l’ideale da applicare sulle zone doloranti (lascia a macerare 1 rametto di origano secco in 25cl di olio di mandorle dolci per un mese).
Argilla: Per il trattamento di una distorsione, l’ideale è un impasto di argilla. Una mix di acqua e argilla va applicato sulla zona e poi circondato da un panno pulito. Lascia riposare un paio di ore e riapplica più volte al giorno se necessario
Arnica: questa pianta è molto consigliata per i lievi dolori muscolari. Può essere consumata in tisane o utilizzata come impacco.

Per dire addio a cellulite e smagliature: edera e olio di rosa

La diagnosi
Cellulite, chi non vorrebbe dirle addio?! Tuttavia, sembra quasi impossibile. E se sei così fortunata da non aver la cellulite, c’è buona probabilità che qualche smagliatura sia presente sul tuo corpo. Le nonne hanno pensato anche a questo…

Il consiglio della nonna
Il guanto di crine: tutti i giorni, sotto la doccia, strofina la pelle con una spugna vegetale: riattiverai la circolazione prevenendo la formazione di cellulite.
Mezzo pompelmo ogni mattina e alghe: cerca di mangiare entrambi il più spesso possibile.
Edera: questa pianta ammorbidisce la pelle, riduce le smagliature e i piccoli difetti della pelle. Per preparare un bagno di edera lascia macerare 500g di foglie di edera in 2 litri d’acqua per due ore. Versa il tutto nel tuo bagno, dopo aver tolto le foglie, e aggiungi un paio di manciate di foglie fresche che utilizzerai per strofinarti.
Olio di rosa: utilizzato all’inizio della gravidanza o prima di una dieta, ti aiuterà a prevenire e a ridurre le smagliature. Per realizzare questo olio miscela 10dl di olio di mandorle dolci con 10 gocce di olio essenziale di rosa, 10 gocce di olio essenziale di lavanda e 10 gocce di olio essenziale di germe di grano. Utilizzalo per massaggiare le zone interessate come pancia, seno e glutei


iStock

Per lenire le scottaure: patate e miele

La diagnosi
Quando ti esponi ai raggi solari senza una protezione adeguata, è inevitabile non incappare in una scottatura solare… Che non solo è dannoso per la pelle, ma è anche fastidioso e doloroso, sopratutto per le pelli più sensibili. Ecco il consiglio della nonna, anche se il modo migliore per trattare le scottature è prevenire applicando sempre una protezione solare!

Il consiglio della nonna
Le patate: chi l’avrebbe mai pensato, ma le patate sono l’ideale per trattare le lievi ustioni della pelle! Per alleviare fastidio, grattugia una o più patate crude e applica il tutto sulle parte interessate per circa 5 volte al giorno.
Bicarbonato di sodio: aggiungi 4-5 cuccia di bicarbonato di sodio al tuo bagno e immergiti per circa 20 minuti. Ti aiuterà a ridurre le scottature solari.
Il miele: applica uno strato di miele sulla scottatura, lascia agire per qualche minuto e poi pulisci il tutto con dell’acqua fredda.

Per combattere il mal di pancia: basilico e menta

La diagnosi
Flatulenza, problemi di digestione, pancia gonfia: a volte prendere tutti i farmaci dalla Terra non serve e il mal di pancia continua a persiste e diventa insopportabile! Che cosa facevano le nonne?

Il consiglio della nonna
Basilico: per evitare le flatulenze prepara un infuso di basilico fresco: versa una decina di foglie di basilico fresco in acqua bollente e lascia in infusione per dieci minuti. Se sei golosa consuma il tutto con zucchero o miele!
Bicarbonato di sodio: aggiungi un pizzico di bicarbonato nei tuoi piatti, in questo modo combatterai il gonfiore
Olio di fegato di merluzzo: questo non mancava mai nell’armadietto dei medicinali delle nonne, basta prenderne un pochino doppi i pasti per aiutare la digestione.
Menta: terminare un pasto con la menta, non c’è niente di meglio per digerire.

Per una pelle bellissima: cetriolo e calendula

La diagnosi
Pelle secca o grassa, brufoli, arrossamenti… la nostra pelle sembra non volerci mai lasciare un po’ di pace. E con tutti i prodotti presenti sul mercato, spesso è impossibile scegliere Lasciamoci guidare dai rimedi naturali al 100% pensati dalle nostre nonne.

Il consiglio della nonna
Cetriolo: per una pelle idratata e morbida, realizza una maschera al cetriolo. Niente di più semplice: affetta un cetriolo e distribuisci le fettine su tutto il viso (comprese palpebre e collo) e lascia riposare il tutto per mezz’ora. Se hai la pelle grassa, meglio frullare il cetriolo (eliminandone i semi) per poi appliccare il tutto sul viso.
Calendula: sei hai la pelle secca, questo fiore è l’ideale. Applicane l’olio sul viso almeno una volta a settimana, meglio se dopo un bagno.n Per realizzarlo macina una tazza di fiori di calendula e aggiungi olio d’oliva o di mandorle dolci. Lascia macerare per un mese e, infine, filtra il tutto.
Sale marino: per rimuovere le cellule morte, uno scrub a base di sale marino è l’ideale. Mescolalo con dell’olio d’oliva o di mandorle dolce e utilizzalo in doccia massaggiando il composto su tutto il corpo.
Aceto: realizza una lozione astringente con l’aceto, ti basterà aggiungerne un cucchiaino in mezzo bicchiere d’acqua. Applica mattina e sera sul viso.


iStock

Guarda anche su alfemminile:
– Verruche: i rimedi naturali per curarle
– Tè verde: benefici e proprietà
– Stitichezza cronica: i 5 rimedi della nonna

di redazione

Modifica

Il tuo browser non può visualizzare questo video

702k

56k

48k

13k

41k

Copyright 1999-2018

Leggi Anche

Rimedi naturali contro l’influenza: il succo di melograno – CNO

Per rafforzare il nostro sistema immunitario contro le insidie della brutta stagione ma anche per …